GG

Cinematograph, 2015. Ossidiana, di Mario Trimarchi per Alessi

“Giacomo Giannini è un esplicito personaggio POP e ogni suo oggetto o gesto lo dimostra.
Acuto analista del Piccolo e del Grande, dalle forme a luce radente dei blister usati delle pillole medicinali, fino alle visioni astratte delle geografie rivelate con voli dall’elicottero, le fotografie di Giannini sono di genere NEO-POP, perché immerse in una atmosfera antropologica, affettiva e policroma tipica di una idea calda della espressività dell’arte”.
Alessandro Mendini

Blisterografie. 2015 - on going
Babysitting, 1992
Lupa, 2016

Dall’umano, inseguendo altre cose come la mia memoria, mi sono proiettato sugli oggetti, con tutti i miei ricordi. Sono un collezionista delle collezioni. Ho un rapporto intenso con essi, sento il loro rumore e vedo la loro vita prima e dopo, per questo riesco a immaginare e proiettare le loro storie.

casa a Olda, 2006
interiors - mix
Fiori dimenticati, 2005 - on going
Private, 1990 - 2017